Vacanze online o offline, digitale o analogiche, “social” o sociale, info-web o centro informazione turistica ? Per tanti anni questi concetti erano in contrapposizione. Oggi non è più così, tant’è vero che è stato creato un nuovo termine onlife.

Il Web è nato nel 1991 a distanza di quasi trenta anni, siamo arrivati all’era del Web. Il cambiamento che ha portato è esteso e profondo. Gli ambiti interessati sono tantissimi dal lavoro al tempo libero, dal settore economico alla politica, dalla comunicazione ai rapporti interpersonali.

Web e vita reale

Il termine onlife  è stato coniato dal filosofo italiano Luciano Floridi, giocando sui termini online(‘in linea’) e offline (‘non in linea’).  È quanto accade e si fa, mentre la vita scorre, restando collegati a dispositivi interattivi (on life).

Secondo The Connected Consumer Survey 2017, su 823 intervistati, l’88% accede a Internet per motivi personali, non lavorativi. Infatti specialmente in questo periodo, con la bella stagione o le vacanze, ci rendiamo conto di quanto viviamo onlife.

Visitiamo un borgo medievale e cerchiamo una gelateria, prendiamo il telefono, ci colleghiamo al web e via. E sabato sera vorremo uscire, cerchiamo un evento in zona, apriamo il browser e troviamo la manifestazione che ci piace. Dobbiamo scegliere la destinazione delle nostre tanto attese ferie, andiamo su Internet e leggiamo le recensioni.

Non solo nel progettare, il web è il nostro alleato, ma anche nei nostri rapporti sociali. Con la condivisione di eventi, foto, e ricordi sui social network siamo in constante contatto con i nostri amici. Ormai non possiamo più dissociare le due cose.

Web e opportunità

La vita onlife genera una miriade di opportunità. L’informazione non è mai stata così facile da ottenere. Possiamo documentarci su qualsiasi argomento, quindi se siamo esperti in un campo abbiamo tante persone con chi condividerlo. Essendo presenti sul web, le aziende possono migliorare la loro efficienza, offrendo i loro servizi non solo in loco, ma anche a distanza. Se pensiamo ad alberghi, agriturismi, B&B, ristoranti, sempre di più le prenotazioni avvengono online. La comunicazione, grazie al web, offre una rete di utenti globale che altrimenti sarebbe difficile coinvolgere. Inoltre comunicare anche all’estero non è mai stato così facile ed economico. Si apre davanti a noi un mercato globale.

Carpe diem

Kuboweb s’impegna ad aiutare i propri clienti a cogliere l’attimo, così da sviluppare una rete di servizi fatta per persone che vivono onlife. Per esempio con la realizzazione di siti web responsive, oppure ampliando un negozio con la rete e-commerce, senza parlare della gestione o del restyling di un sito web.

Il mondo cambia, noi ci evolviamo con lui per trarne il meglio.

Send this to a friend